Chandra yoga

dsc04591CHANDRA YOGA E YOGA IN GRAVIDANZA
Il Chandra Yoga (o Yoga della Luna) è lo Yoga studiato per il benessere completo della donna e dell’uomo nel contatto con la propria energia lunare.
Il Chandra Yoga comprende vari tipi di Yoga presentati prestando la massima attenzione a quelle che sono le esigenze fisiche, mentali e spirituali della donna –  adolescente, adulta, gestante o in menopausa – e dell’uomo che desideri entrare in maggiore sintonia con l’universo femminile e con la propria sensibilità.
Il Chandra Yoga quindi, se praticato con costanza, pazienza e consapevolezza, risulta essere un valido aiuto sia per la donna che per l’uomo.
Per le donne, ad esempio, il Chandra Yoga è di aiuto nella sindrome premestruale, cicli mestruali irregolari (polimenorrea, oligomenorrea), amenorrea, dismenorrea (mestruazioni dolorose).
Nell’uomo, il lavoro sul pavimento pelvico stimola il contatto con l’energia istintuale, previene problemi legati alla prostata e migliora la vita di relazione in virtù di una maggiore capacità di entrare in sintonia con l’energia femminile.
Il Chandra Yoga può prevenire e curare il prolasso pelvico; può prevenire, migliorare e addirittura estinguere l’incontinenza; migliora lo stato di salute dell’apparato urogenitale della donna e dell’uomo; interviene favorevolmente sui sintomi e sugli effetti della menopausa e andropausa; può aumentare la fertilità; migliora la vita sessuale.
Inoltre il Chandra Yoga è utile per tonificare, rassodare, modellare, drenare i tessuti corporei. E’ efficace nel migliorare la circolazione sanguigna e linfatica e quindi, per esempio, anche per prevenire e combattere la cellulite. Previene e migliora lo stato delle rughe. Potenzia le difese immunitarie. Il Chandra Yoga rafforza l’apparato respiratorio ed equilibra il sistema nervoso. Aiuta a regolarizzare la funzionalità di ghiandole quali l’ipofisi e la tiroide. Migliora artrosi, artrite e reumatismi. Aumenta la forza fisica e mentale. Rappresenta un valido aiuto nell’affrontare ansia, depressione, gastrite, intestino irritabile e in generale tutte le psicosomatizzazioni e malattie autoimmuni. E’ utile per i dolori cronici.
Il Chandra Yoga migliora l’autostima; potenzia la capacità di concentrazione.
 
Nel Chandra Yoga sono proposti vari tipi di Yoga tradizionale, ad esempio:
– Hatha Yoga o” Yoga della salute fisica”: asana (posture statiche) krya (posizioni dinamiche)
– Yoga degli occhi
– Yoga mudra (Yoga delle mani)
– Pranayama: tecniche di respirazione controllata
– Mantra e Canto Armonico
– Kirtan e Bajan
– Dhiana Yoga (meditazione)
– Nidra Yoga (tecniche di rilassamento)
E’ inoltre proposto lo Yoga Dinamico: sequenze di asana eseguite in successione in maniera fluida, realizzando una danza
Le classi in cui si pratica il Chandra Yoga sono quindi frequentate da donne e uomini di tutte le età ed anche dalle donne incinte, spettando all’insegnante di Yoga il compito di tener conto (nonostante si tratta di corsi collettivi e non di lezioni individuali) delle esigenze soprattutto fisiche di ogni suo allievo.
Chandra Yoga è anche YOGA IN GRAVIDANZA.
Perché praticare Yoga in gravidanza?
La pratica di “asana” (posizioni statiche) e “krya” (posizioni dinamiche) rientra tra le poche attività fisiche che la donna incinta può praticare considerando il suo stato interessante.
Da un punto di vista fisico, praticando esercizi studiati ad hoc per la gestante, i muscoli del corpo vengono tonificati, allungati, ed anche le articolazioni, le giunture ne traggono benessere rafforzandosi; in tal modo il corpo della gestante è preparato a sopportare al meglio i cambiamenti che necessariamente lo interesseranno giorno dopo giorno. Ovviamente particolare attenzione è dedicata al pavimento pelvico: un buon livello di elasticità dei muscoli pelvici rende il parto più semplice per la donna, meno traumatico per il nascituro e consente un recupero completo e rapido nei mesi successivi al parto.
Accompagnare gli esercizi fisici con una respirazione profonda e diaframmatica fa si che tutti i tessuti corporei siano ben ossigenati. Inoltre, la maggiore ossigenazione del sangue materno, che si raggiunge anche con il “pranayama” (esecuzione di tecniche di respirazione) e con il canto dei mantra, si trasmette più ossigeno al bambino, favorendo così il suo migliore sviluppo.
La pratica costante e paziente dello Yoga in gravidanza non solo aiuta a tenersi in forma e permette di ripristinare al meglio le condizioni fisiche antecedenti la gravidanza, ma può anche aiutare a migliorare il funzionamento del sistema immunitario con tutto il vantaggio di utilizzare meno farmaci che potrebbero essere dannosi soprattutto per il bambino.
Da un punto di vista psichico, la donna incinta che pratica Yoga è molto più serena, ha una forza tranquilla, una solidità ed un equilibrio interiore che le consente di superare qualsiasi sfida. Controlla le ansie, sa come calmare il battito cardiaco e dominare la sua mente. Sa gestire il dolore: anche nel caso in cui decidesse di praticare l’epidurale, sa come gestire le contrazioni uterine che vivrà prima dell’esecuzione dell’analgesia. Al parto arriva più serena e consapevole e trarrà grandi benefici dalla capacità respiratoria che avrà ampliato notevolmente grazie alla pratica Yoga durante la gravidanza.
Della pratica Yoga in gravidanza ne beneficia anche il bimbo in grembo. Il nascituro percepisce le emozioni positive che vive la mamma, e prezioso in tal senso è la pratica da parte della gestante del “Nidra Yoga” (tecniche di rilassamento psico-fisico).
Si informa che lo “Yoga in gravidanza” può essere praticato sin dal primo mese di gestazione, previo certificato medico e comunicando sempre all’insegnante eventuali disagi fisici che potrebbero insorgere dalla naturale evoluzione della gravidanza.
La futura mamma con difficoltà fisiche, sia preesistenti che gestazionali (p.es.ipertensione, diabete gestazionale, anemia, etc.), dovrà informare l’insegnante Yoga affinché quest’ultimo possa adeguare esercizi al caso specifico.
In caso di gravidanza a rischio, la gestante non potrà praticare esercizi fisici: potrà però apprendere tecniche di respirazione, rilassamento, meditazione, mantra scegliendo di partecipare a lezioni individuali con l’insegnante di Yoga.
L’insegnante di Chandra Yoga e Yoga in Gravidanza presso JayAnanda Yoga è Roberta Famiglietti: per informazioni contattarla al numero 3274014760

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: